Banner

LA BIOIMPEDENZIOMETRIA

Print

Come e quando utilizzare le diverse strumentazioni

LA BIOIMPEDENZIOMETRIA

€ 200,00
:



Docenti Roberto Cannataro, Ingegnere biochimico, Tecnologo alimentare, Nutrizionista Sportivo, Formatore e Collaboratore Federazione Pugilistica Italiana, Milano
Sede MILANO

Date 13 luglio 2019

 

Non sempre il peso e l’indice di massa corporea (IMC Index) sono indicatori sufficienti per chi si occupa di nutrizione.

Infatti forniscono solo una stima generica dell'adiposità totale e non consentono di capire se il soggetto stia perdendo o incrementando la massa grassa, l'acqua o la massa muscolare. Molto più utile ed efficace per il lavoro di chi si occupa di nutrizione e di allenamento è la bioimpedenziometria, una metodica di valutazione della composizione corporea e di distribuzione dei fluidi corporei che utilizza un'apparecchiatura elettronica e un sofisticato software.

È un esame di tipo bioelettrico, rapido e non invasivo che è opportuno eseguire prima di suggerire qualsiasi percorso dietetico al paziente in quanto fornisce un'analisi completa della composizione corporea individuale e quindi una stima attendibile dello stato fisico/nutrizionale e di idratazione, del grado di sovrappeso/obesità, del metabolismo basale e del relativo dispendio energetico individuale.

La bioimpedenziometria consente in pochi minuti di capire se lo stato nutrizionale, il regime dietetico e/o l'attività fisica seguite dal mio paziente sono idonee e adeguate per la sua salute in base all'età, al peso corporeo, al sesso, allo stile di vita etc.

Ed è anche uno dei primi test che si fanno sull'atleta, prima di elaborare un programma di allenamento.

Ricordiamo due applicazioni della bioimpedenziometria particolarmente innovative, come la valutazione del linfedema e del lipedema, così come la valutazione di infortuni muscolari, non evidenziabili con le tradizionali metodiche

 

Obiettivi

• Fornire le basi per un corretto utilizzo e interpretazione dei dati della bioimpedenziometria

• Saper utilizzare la bioimpedenziometria in ambito nutrizionale e valutativo della performance atletica

• Saper personalizzare programmi nutrizionali e di allenamento attraverso la bioimpedenziometria


PROGRAMMA

Inizio corso ore 9.00
• Definizione di composizione corporea
• Basi fisiche, chimiche e biochimiche
• Strumenti di valutazione della composizione corporea
––iDXA
––Plicometro
––Pletismografo
––Pesata idrostatica
––Stratigrafo
––Bioimpedenziometro
––Tipologie di strumenti
––Tipologie di software
• Cosa e come leggere una bioimpedenziometria
• Tipologie di soggetti da valutare e possibili problematiche specifiche
• La bioimpedenziometria per il nutrizionista
• La bioimpedenziometria nello sport: valutazione della performance e programmare l’allenamento
• La bioimpedenziometria nel lipedema e nel linfedema
• Sessione pratica: applicazione della bioimpedenziometria tra i partecipanti e analisi dei dati
Valutazione ECM


Saranno presentati dei casi reali


Crediti ECM

8 crediti ECM per Fisioterapisti, Nutrizionisti, Dietisti, Dietologi, Biologi, Medici, Farmacisti

Con il supporto economico non condizionante dello Sponsor

Altre informazioni

Durata
: 1 giorno, per un totale di 8 ore
Destinatari del corso: Nutrizionisti, Dietisti, Dietologi, Biologi, Medici, Fisioterapisti (titolo equipollente DM 27/7/00), Farmacisti, Osteopati, Laureati in Scienze motorie, Massofisioterapisti, Studenti dell’ultimo anno del CdL

Numero max partecipanti: 30
La quota comprende: materiale didattico, valigetta o zainetto portadocumenti, attestato di partecipazione ed eventuali crediti ECM, coffee break.

Obiettivo formativo Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica. Malattie rare (18)

Per ulteriori informazioni

Tel.: 02.70211274 Fax: 02.70211283
E-mail: formazione@eenet.it Sito: www.ediacademy.it


EDI ERMES SRL n. 151




Customer Reviews:
There are yet no reviews for this product.
Please log in to write a review.