Stampa Stampa


Dolore cronico muscolo-scheletrico


Tecniche e procedure di trattamento in fisioterapia
Thinking beyond muscles & joints…
A modern neuroscience approach

Dolore cronico muscolo-scheletrico

€ 500,00
:



Docenti

Anneleen Malfliet, Dottore in Fisioterapia, PhD Fellow presso la Facoltà di Scienze motorie e Fisioterapia della Vrije Universiteit di Brussel (Belgio)
Andrea Polli, Dottore in Fisioterapia e Ricercatore presso la Facoltà di Medicina della Vrije Universiteit di Brussel (Belgio)

Pain in Motion International Research Group

Sede MILANO

Date 17-18 novembre 2018

Un numero crescente di ricerche ha messo in evidenza il ruolo fondamentale del fisioterapista nel trattamento del dolore cronico muscolo-scheletrico. Il corso mira a insegnare ai fisioterapisti i principi fondanti, le linee guida cliniche e le necessarie strategie di trattamento (secondo un approccio “best practice”) necessarie per la gestione (inquadramento clinico-funzionale e trattamento) del dolore cronico muscoloscheletrico (fibromialgia, dolore cervicale cronico, osteoartrosi, artrite reumatoide, lombalgia cronica, ecc.). Sebbene il dolore di tipo nocicettivo spesso abbia un decorso favorevole, il sistema nervoso centrale dei pazienti affetti da dolore cronico muscolo-scheletrico sviluppa, generalmente, una memoria protettiva dal dolore correlata al movimento. L’efficacia della terapia con esercizi, in questo tipo di pazienti, è perciò spesso limitata dal ricordo del dolore. Partecipando a questo corso il professionista della riabilitazione apprenderà come intervenire sulla memoria del dolore, integrando educazione neurofisiologica al dolore ed esercizi terapeutici. Questi includono l’applicazione della gradualità durante lo svolgimento degli esercizi al fine di sensibilizzare progressivamente i circuiti cerebrali controllati dall’amigdala, che rappresenta il centro della “memoria del pericolo” a livello del sistema nervoso centrale. Prima di iniziare il trattamento con esercizi, è necessario affrontare una fase preparatoria intensiva di educazione neurofisiologica al dolore. Il trattamento con esercizi può agire sulla memoria del dolore correlato al movimento mediante l’applicazione del principio “esposizione senza pericolo”. Analizzando le percezioni del paziente relative all’esercizio, il fisioterapista dovrebbe tentare di ridurre la preventiva sensazione di pericolo (livello di pericolo) e quindi la paura del movimento, variando la natura degli esercizi, ragionando sulla sensazione di pericolo, garantendo la sicurezza dell’esercizio e acquistando fiducia per un soddisfacente completamento dell’esercizio stesso. In questo modo, il trattamento basato sull’esercizio tiene conto della visione aggiornata delle basi neuroscientifiche del dolore, compresi i meccanismi di sensibilizzazione centrale.

Obiettivi
• Apprendere quali sono i meccanismi neurofisiologici alla base del dolore cronico muscolo-scheletrico
• Potenziare le capacità di ragionamento clinico sui pazienti con dolore cronico muscolo-scheletrico
• Classificare i pazienti in base al dolore, nocicettivo, neuropatico o da sensibilizzazione centrale
• Apprendere come intervenire sui meccanismi centrali utilizzando l’educazione neurofisiologica al dolore e l’esercizio terapeutico (rieducare la memoria del dolore) nei pazienti con dolore cronico muscolo-scheletrico
• Ideare un programma di trattamento efficace contro il dolore che impegna il paziente e considera gli aspetti cognitivi/affettivi/emotivi dell’esperienza del dolore

Perché iscriversi a questo corso?
La neuroscienza del dolore è andata incontro a incredibili progressi ed è ora giunto il momento per i fisioterapisti di integrarli nella pratica clinica.
Non si tratta solo di migliorare l’attenzione verso i pazienti affetti da dolore muscolo-scheletrico, ma anche di essere stimolati a imparare come applicare l’educazione neuroscientifica per il dolore in maniera efficace e a come rieducare il ricordo del dolore in questi pazienti.

PROGRAMMA
Prima giornata - 09.00-18.00
• Introduzione all’approccio
• Il dolore cronico? Una questione di cambiamenti disfunzionali e maladattativi della mente, del corpo e del cervello.
Revisione della letteratura
• Conoscere e riconoscere il dolore cronico muscolo-scheletrico in fisioterapia: classificazione del dolore nocicettivo, neuropatico e da sensibilizzazione centrale
• Dolore cronico muscolo-scheletrico. Simulazione di casi clinici e classificazione in sottogruppi
DIMOSTRAZIONE PRATICA
• Educazione neuroscientifica del dolore nella pratica clinica in fisioterapia
PARTE TEORICA

Seconda giornata - 09.00-18.00
• Educazione neuroscientifica del dolore nella pratica clinica in fisioterapia
DIMOSTRAZIONI ED ESERCITAZIONI PRATICHE
• Esercizio-terapia applicata a soggetti con dolore cronico muscolo-scheletrico: rieducazione delle memorie del dolore
PROPOSTE CONCRETE PER IL TRATTAMENTO
• Altre proposte di trattamento di pazienti con dolore cronico muscolo-scheletrico: affrontare i problemi del sonno, l’intolleranza allo stress e le attività giornaliere
ESERCITAZIONE PRATICA E STUDIO DI CASI
• Take home messages
Test di valutazione ECM

 

Crediti ECM

16 crediti ECM per Medici, Fisioterapisti



Altre informazioni

Durata
: due
giorni, per un totale di 16 ore
Destinatari del corso: Medici (fisiatria, ortopedia, sport, MMG, neurologia, reumatologia), Fisioterapisti (titolo equipollente DM 27/7/00), Studenti dell’ultimo anno del CdL
Numero max partecipanti: 30
La quota comprende: materiale didattico, valigetta o zainetto portadocumenti, attestato di partecipazione ed eventuali crediti ECM, coffee break.


Corso in lingua inglese con traduzione

Obiettivo formativo Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica. Malattie rare (18)

 

Per ulteriori informazioni

 

Tel.: 02.70211274 Fax: 02.70211283
E-mail: formazione@eenet.it Sito: www.ediacademy.it


EDI.ARTES SRL RL 205




Recensioni Clienti:
Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.
Autenticati per poter scrivere una recensione.