TRATTAMENTO MANUALE DEI TRIGGER POINT: APPROCCIO FUNZIONALE AL DOLORE MIOFASCIALE

APPROCCIO FUNZIONALE - TRATTAMENTO MANUALE
780,00 €
702,00 €
Risparmia:
78,00 €

entro il 31/08/2021
ALTRI SCONTI E OFFERTE

Docenti: Marco Rovatti - Riccardo Castellini

MILANO

2-3 aprile e 14-15 maggio 2022

quattro giorni, 32 ore

32 crediti ECM

Destinatari: Fisioterapisti (titolo equipollente DM 27/7/00), Studenti

SCARICA IL PROGRAMMA

IL CORSO SI SVOLGERA' PRESSO LA SEDE ROVATTI PLAN - via Einstein, 27/29 - CASSANO D'ADDA

Il dolore miofasciale è considerato una delle cause più frequenti di dolore, secondo uno studio condotto da Borg -Stein e G. Simons è presente nell’ 85-93% dei pazienti che si presentano in centri specializzati. Sempre più pubblicazioni confermano che l’origine del dolore miofasciale risiede nel trigger point, il quale oltre a sviluppare il dolore riferito che lo caratterizza, può portare ad alterazioni dei pattern motori, ad una riduzione del ROM e favorire disfunzioni legate al SNP, SNC e al SNA. Alla luce di queste interazioni e delle ultime evidenze scientifiche è stata necessaria un'evoluzione del trattamento tradizionale dei trigger point, è per questo motivo che questo corso non si basa solo sul trattamento manuale, ma è l’unico che abbraccia un approccio funzionale completo con un trattamento a 360° che inizia con test specifici e si conclude con la rivalutazione e riprogrammazione del gesto motorio.

Obiettivi

  • Conoscere la patofisiologia dei trigger point e della sindrome da dolore miofasciale
  • Conoscere i pattern del dolore riferito e i meccanismi neurofisiologici della sensibilizzazione centrale
  • Individuare, palpare e discriminare i trigger point attivi, latenti, primari, secondari e satelliti e applicare le migliori tecniche di trattamento supportate da evidenze scientifiche.
  • Somministrare test analitici specifici per ogni muscolo e funzionali globali, per individuare la presenza di restrizioni della mobilità, della debolezza e degli altri segni associati alla presenza dei trigger point miofasciali
  • Sviluppare un programma di trattamento individualizzato per ogni paziente. 

In collaborazione con Trigger Point Italia

 


Prima giornata - orario 9.00-18.00


  • Storia della sindrome del dolore miofasciale
  • Caratteristiche e classificazione della sindrome da dolore miofasciale
  • Caratteristiche fisiologiche del trigger point
    • Segni clinici dei trigger point
  • Tecniche di trattamento ed effetti neurofisiologici
  • Pain managment e sensibilizzazione centrale
  • Esplorazione fisica dei trigger point
  • Individuazione della banda tesa
  • Tecniche di palpazione
  • Analisi strumentale
  • Evocazione del dolore riferito
  • Tecniche di trattamento conservativo
  • Accenni a tecniche invasive e terapie fisiche strumentali presenti in letteratura con efficacia nel trattamento dei trigger point

Seconda giornata - orario 9.00-18.00


Sessione pratica

  • Esplorazione fisica dei trigger point
  • Individuazione della banda tesa
  • Tecniche di palpazione
  • Analisi strumentale
  • Evocazione del dolore riferito
  • Tecniche di trattamento
    • EBM
    • test analitici
    • test funzionali
    • tecniche manuali
    • stretch and spray
    • myofascial release
    • stretching
    • autotrattamento
    • esercizi
  • HEAD :
    • Massetere superficiale
    • Massetere profondo
    • Temporale
    • Pterigoideo mediale
    • Pterigoideo laterale
  • SPINE:
    • Trapezio
    • Elevatori della scapola
  • UPPER EXTEMITY:
    • Sottospinato
    • Grande rotondo
    • Piccolo rotondo
    • Sovraspinato
    • Deltoide
    • Grande pettorale
    • Bicipite brachiale
    • Tricipite brachiale
    • Anconeo
    • Supinatore lungo
    • Estensore comune delle dita
    • Estensore cubitale del carpo
    • Pronatore rotondo
    • Flessore radiale del carpo
    • Estensore lungo del pollice
    • Adduttore del pollice

Terza giornata - orario 9.00-18.00


  • Raccolta dell’anamnesi
  • Realizzazione del programma individualizzato
  • Gestione del paziente con sindrome da dolore miofasciale
  • Fattori di attivazione
  • Fattori di perpetuazione
  • Test globali e test funzionali
  • Come intervenire nella riorganizzazione e riprogrammazione del movimento dopo la disattivazione dei trigger point
  • Come prevenire la sindrome da dolore miofasciale
  • Casi clinici

Quarta giornata - orario 9.00-18.00


  • SPINE:
    • Scaleni
    • Semi-spinoso della testa
    • Multifido cervicale
    • Suboccipitali
    • Splenio del capo
    • Dentato postero-superiore
    • Romboidi
    • Lunghissimo
    • Ileocostale
    • Multifido toracico
    • Gran dorsale
    • Quadrato dei lombi
  • LOWER EXTREMITY:
    • Ileo-psoas
    • Tensore fascia lata
    • Medio gluteo
    • Piccolo gluteo
    • Grande gluteo
    • Quadricipite
    • Ischio-peronei-tibiali
    • Piriforme
    • Adduttore breve
    • Adduttore mediano o lungo
    • Grande adduttore
    • Gracile
    • Sartorio
    • Pettineo
    • Popliteo
    • Gastrocnemio
    • Tibiale posteriore
    • Tibiale anteriore
    • Peronei
    • Flessore breve delle dita

Valutazione ECM

Fisioterapisti
Studenti dell'ultimo anno del C.d.L.

Condividi su:


L'organizzazione è lieta di offrire la colazione di lavoro durante i corsi che si svolgeranno presso il Teachingcenter di EdiAcademy a Milano

La quota comprende:

• coffee break
• zainetto o cartella porta documenti
• attestato di partecipazione
• crediti ECM
• dispense digitali
• ampio parcheggio
• WiFi

ECM

Provider: edi.artes SRL n.6368
Crediti ECM: 32
Obiettivo formativo: Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

I LIBRI


Trigger point
AUTORE: Niel-Asher
€ 39,00 € 37,05 Sconto 5%
spedizione gratuita


Scoliosi idiopatica.
AUTORI: Rovatti
€ 28,00 € 26,60 Sconto 5%
spedizione gratuita


Dry Needling
AUTORE: Sharkey
€ 45,00 € 42,75 Sconto 5%
spedizione gratuita