RIABILITAZIONE NELLA DANZA

CURA DEL DOLORE, PREVENZIONE E MIGLIORAMENTO DELLA PERFORMANCE E DELLA POSTURA
0 Rating
420,00 €
357,00 €
Risparmia:
63,00 €

saldando entro il 31/07/2024
ALTRI SCONTI E OFFERTE

Docente: Alice Bessolo

MILANO- Viale E. Forlanini, 65

26-27 ottobre 2024

due giorni, 16 ore

16 crediti ECM

Destinatari: Medici (fisiatria, ortopedia, sport), Fisioterapisti, Osteopati, Massofisioterapisti iscritti all'elenco speciale, Massofisioterapisti, MCB, Studenti

SCARICA IL PROGRAMMA

Per i ballerini di danza classica una postura “perfetta” è fondamentale, non solo in termini prettamente estetici, ma soprattutto in termini funzionali. Una postura scorretta comporterà dei deficit a carico di ‘’Forma e Funzione’’, aspetti necessari per un raggiungimento di una performance eccellente e soprattutto nella prevenzione di infortuni e/o danni da overuse. Considerando che l’approccio alla danza spesso avviene in giovane o giovanissima età, le possibilità del corpo di svilupparsi in maniera diversa dalla norma sono molteplici, in particolare a carico della colonna vertebrale, delle anche, e soprattutto della caviglia, utilizzata in maniera abnorme rispetto alla fisiologia. È importante conoscere che cosa succede a livello biomeccanico in un ballerino, per poter saper valutare in modo oggettivo i punti deboli ed organizzare il trattamento in modo ottimale. Fondamentale il ruolo del vestibolo (evoluzione delle Neuroscienze in ambito sportivo) e della Terapia Manuale, affiancati ad un’attenzione rivolta al controllo motorio.


Obiettivo

  • Conoscere e saper individuare le principali problematiche della danza a carico dell’apparato muscolo-scheletrico
  • Analisi della fisiologia e delle Neuroscienze al fine di ottenere una performance ottimale, sulla base di protocolli EBM più recenti, che riguardano studi sul ballerino professionista e amatoriale
  • Eseguire le tecniche di trattamento insegnate, saper eseguire un esame posturale (occhio, vestibolo e propriocezione), supportate da strategie di controllo motorio attraverso esercizi specifici per la disciplina (sessioni pratiche con casi clinici reali)

Discussione di casi clinici di pazienti de ‘La Scala’ di Milano e della Ballet School Opera National de Paris

Si consiglia abbigliamento comodo per le parti pratiche

 


Prima giornata: orario 9.00-18.00


  • Valutazione e trattamento delle principali problematiche legate alla danza
    • sindromi da impingement anca/caviglia
    • tendinopatie
    • traumi da overuse
    • low back pain
  • Analisi della fisiologia e delle neuroscienze al fine di ottenere una performance ottimale, sulla base di protocolli EBM più recenti che riguardano studi sul ballerino professionista e amatoriale.
  • ESERCITAZIONI PRATICHE
  • Tecniche di valutazione e trattamento manuale

Seconda giornata: orario 9.00-18.00


  • Occhio e propriocezione: interazione tra i tre sistemi
    • prevenzione degli infortuni
    • trattamento del dolore
    • raggiungimento della performance migliore
  • Presentazione e discussione di casi clinici:
    • pazienti de ‘La Scala’ di Milano e della Ballet School Opera National de Paris
  • ESERCITAZIONI PRATICHE
  • Terapia manuale ed esercizio terapeutico individualizzato attraverso tecniche osteopatiche, fisioterapiche ed esercizio terapeutico.

Valutazione ECM

Medici
Fisioterapisti
Osteopati
Massofisioterapisti
Massofisioterapisti iscritti all'elenco speciale
MCB
Studenti dell'ultimo anno del C.d.L.

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

Autenticati per poter scrivere una recensione. Accedi

Condividi su:


L'organizzazione è lieta di offrire la colazione di lavoro durante i corsi che si svolgeranno presso il Teaching Center di EdiAcademy a Milano

La quota comprende:

• coffee break
• zainetto o cartella porta documenti
• attestato di partecipazione
• crediti ECM
• dispense digitali
• ampio parcheggio
• WiFi

ECM

Provider: edi.artes SRL n.6368
Crediti ECM: 16
Obiettivo formativo: Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere