METODO SOLÈRE - NORMALIZZAZIONI ARTICOLARI - DISTRETTO INFERIORE

0 Rating
2600,00 €
ALTRI SCONTI E OFFERTE
Quota di iscrizione rateizzabile, chiama: +39 345 956 7976

Docente: Riccardo Vaccaro

MILANO- Viale E. Forlanini, 65

inizio 13 ottobre - CORSO GIÀ INIZIATO

4 STAGE - 12 giorni - 96 ore

50 crediti ECM

Destinatari: Medici, Fisioterapisti (titolo equipollente DM 27/7/00), Osteopati, Massofisioterapisti, MCB

SCARICA IL PROGRAMMA

La RÉÉQUILIBRATION FONCTIONNELLE Méthode SOLÈRE® è il marchio depositato di un metodo di cura basato sulla fondatezza dell’osteopatia e della medicina tradizionale cinese. Alle tecniche specifiche di riequilibrio delle funzioni articolari e viscerali vengono aggiunti gli sblocchi energetici con stimolazioni manuali o con un apparecchio di massaggio puntiforme inverso (AMPi.sm®).
A partire dall’esclusione di un’eventuale origine organica del disturbo lamentato dal paziente, resta da investigare la possibile origine meccanica (Disfunzioni articolari, disfunzioni viscerali) o energetica (disfunzioni energetiche).
Sia i quadri clinici di tipo funzionale meccanico, sia quelli di tipo funzionale energetico presentano dei segni caratteristici, differenti e differenziabili da quelli tipici della patologia articolare, viscerale o di tipo psicosomatico/psichiatrico.
Conoscendo questi quadri, il terapista può intervenire efficacemente in 3 sedute su una moltitudine di disturbi non compresi e non curati, e sovente neppure presi in considerazione dalla stessa fisioterapia, ancor prima della medicina.

Il Metodo SOLÈRE® guida questo viaggio alla scoperta delle cause del disturbo funzionale, e comprende, beninteso, le tecniche specifiche per risolvere ben 158 differenti disturbi abitualmente lamentati dai pazienti negli studi di fisioterapia, e per i quali il fisioterapista non è preparato in maniera specifica.

È un metodo di valutazione e di trattamento per fisioterapisti, osteopati o altre figure abilitate, fondato su una metodologia propria totalmente comprensibile dal punto di vista medico e accettabile sul piano scientifico. Permette di utilizzare in modo appropriato 3 differenti tecniche (Normalisations articulaires®, Normalisations viscérales® e Normalisations énergétiques®) nella valutazione delle componenti funzionali e nella programmazione dei trattamenti che quotidianamente il terapeuta deve attuare.
Le nozioni di base partono dalle osservazioni sulle restrizione della mobilità articolare (utilizzate anche in osteopatia), integrate alla diagnosi medica, all’evidenza clinica ed all’analisi del dolore non organico effettuata basandosi su leggi della meccanica e dei sistemi energetici del corpo umano.

Il risultato è l’applicazione di modelli terapeutici non farmacologici per il trattamento di svariate sindromi dolorose non patologiche, modelli differenti dai trattamenti svolti da fisioterapisti, osteopati, agopuntori o altri operatori che utilizzano concetti solo apparentemente simili.
La RÉÉQUILIBRATION FONCTIONNELLE Méthode SOLÈRE® è stata ideata Prof. Roland Solère, che ha dedicato oltre 40 anni di studi alla biodinamica dei sistemi, e ai disturbi del corpo umano quando essi non sono dovuti a patologie o lesioni.

Il metodo fornisce al Terapeuta la garanzia di operare in massima condizione di sicurezza, di agire in un campo più ampio rispetto alle terapie tradizionali, ottenendo risultati reali e duraturi in breve tempo per tutti i casi in cui trova indicazione.

Vuoi sapere di più sul Méthode SOLÈRE®?

CLICCA QUI

 

PER OTTENERE LA CERTIFICAZIONE
IN NORMALIZZAZIONI ARTICOLARI RÉÉQUILIBRATION FONCTIONNELLE
MÉTHODE SOLÈRE®
È NECESSARIO FREQUENTARE ENTRAMBI I CORSI
"DISTRETTO INFERIORE" E "DISTRETTO SUPERIORE"
E SVOLGERE I TEST FINALI DI VERIFICA

 Il percorso può essere iniziato
sia dal distretto superiore, sia dal distretto inferiore 

 

 

Orario venerdì, sabato e domenica 9-18

STAGE 1

13-15 ottobre 2023  

INTRODUZIONE E SINDROMI DOLOROSE DEGLI ARTI INFERIORI

STAGE 2

10-12 novembre 2023

SINDROMI DOLOROSE E DISFUNZIONI DEL BACINO

STAGE 3

15-17 dicembre 2023

SINDROMI DOLOROSE E DISFUNZIONI LOMBARI

STAGE 4

12-14 gennaio 2024

TEMA (TECNICHE ENERGETICO-MECCANICHE ADATTATE) ARTICOLARE: ARTO INFERIORE, BACINO, LOMBARI

 

1 INTRODUZIONE E SINDROMI DOLOROSE DEGLI ARTI INFERIORI

Prima giornata ore 9-18

Introduzione al Metodo SOLERE®: origini ed evoluzione
Definizione e campo di applicazione della RÉÉQUILIBRATION FONCTIONNELLE Méthode Roland SOLÈRE®
Definizione e campo di applicazione delle tecniche di Normalisations articulaires®
I 4 tempi del Metodo
Ragionamento sistemico (schema dei 3 cerchi di R.Solère)
La diagnosi d’esclusione
La disfunzione articolare non organica
Il principio della biodinamica funzionale
Il Supporto della costrizione meccanica articolare
I 4 Schemi Classici di anatomo-fisiologia articolare
I vettori di disfunzione: La Disfunzione funzionale energetico-meccanica
La disfunzioni articolari con restrizione di mobilità (D.A.R.M.)
I segni di disfunzione meccanica (S.D.M.)
Criteri di differenziazione delle D.A.R.M. (ortopediche, reumatiche, osteopatiche).
Principi e tecnica di normalizzazione dell’articolazione inter-vertebrale
Principi e tecnica di normalizzazione dell’articolazione Periferica
Le tecniche di manipolazione non forzate

  • Le tecniche dirette
  • Le tecniche indirette
  • Le tecniche riflesse

Disfunzioni articolari meccaniche della caviglia e del piede
I 4 schemi classici di funzionamento della caviglia
I 4 quadri clinici con segni  di disfunzione meccanica (S.D.M.)

Dimostrazione  e applicazione pratica

  • DAO-127. disfunzione / Tibio-tarsica /SC.1: manipolazione in Flessione dorsale
  • DAO-128. disfunzione / Tibio-tarsica /SC.1:  manipolazione in Flessione plantare
  • DAO-130. disfunzione / Tibio-tarsica /SC.2:  manipolazione dei legamenti
  • DAO-132. disfunzione / Tibio-tarsica /SC.3:  manipolazione (1) per distorsione
  • DAO-133. disfunzione / Tibio-tarsica /SC.3:  manipolazione (2) per distorsione
  • DAO-142. Bendaggio post distorsione : compressione retro  malleolare e drenaggio dell'edema

Seconda giornata ore 9-18

Applicazione pratica

  • DAO-136. Disfunzione / piede: Manipolazione sotto-astragalica
  • DAO-137. Disfunzione / piede: Manipolazione articolazione di Chopart
  • DAO-138. Disfunzione / piede: Manipolazione scafo-cuboidea
  • DAO-139. Disfunzione / piede: Manipolazione articolazione di Lisfranc
  • DAO-140. Disfunzione / articolazioni del piede: Manipolazione metatarso falangee
  • DAO-141. Disfunzione / articolazioni del piede: Manipolazione inter falangee


I 3 schemi classici di funzionamento del ginocchio
I quattro quadri clinici con S.D.M. (Segni di Disfunzione Meccanica)

  • I 3 quadri clinici di perdita di mobilità della Femoro-tibiale.
  • Il 1 quadro clinico di perdita di mobilità della Peroneo-tibiale.

Dimostrazione  e applicazione pratica

  • DAO-126. Disfunzione / Femoro-tibiale: Manipolazione della rotula
  • DAO-131. Disfunzione / Femoro-tibiale: Manipolazione ginocchio in posizione flessa
  • DAO-134. Disfunzione / Femoro-tibiale: Manipolazione dei movimenti neutri
  • DAO-135. Disfunzione / Peroneo-tibiale: Manipolazione della testa del perone
  • DAO-143. Bendaggio post distorsione del ginocchio

I 2 schemi classici del funzionamento dell’anca
I 2 quadri clinici di perdita di mobilità della Coxo-femorale
I test evocatori di una disfunzione meccanica dell’anca

  • Test di circonduzione
  • Test F.AB.ER
  •  Significato dei risultati dei test

Le disfunzioni in rapporto ad uno schema classico 1

  • Disfunzione / Coxo-femorale in Estensione
  • Disfunzione / Coxo-femorale in Flessione
  • Disfunzione / Coxo-femorale in Rotazione interna
  • Disfunzione / Coxo-femorale in Rotazione esterna
  • Disfunzione / Coxo-femorale in Abduzione
  • Disfunzione / Coxo-femorale in Adduzione

Le disfunzioni in rapporto ad uno schema classico 2

  • Disfunzione / Coxo-femorale in Rotazione int.
  • Disfunzione / Coxo-femorale in Rotazione est.
  • Disfunzione / Coxo-femorale in ABd.
  • Disfunzione / Coxo-femorale in Add.

Terza giornata ore 9-18

Sequenze meccaniche negli arti inferiori

  • Disfunzioni che provocano sequenze meccaniche
  • Disfunzioni che non provocano sequenze meccaniche
  • Inter-relazione con la linea di gravità
  • La cattiva ripartizione delle forze
  • L’evoluzione in disfunzioni secondarie

La normalizzazione degli schemi disfunzionali provocati da sequenze meccaniche

MTNM NA. 50 “Squilibrio posturale dell’arto inferiore”
Esempio clinico sull’ MTNM NA. 50 (Studio Metodo SOLERE®/Eidos)
MTNF NA. 51 “Sindromi dolorose coxo-femorali”
“Pubalgia di origine capsulare coxo-femorale”
Criteri di differenziazione delle indicazioni tra Reumatologia ed Osteopatia
Programmazione ed applicazione pratica del modello terapeutico NA. 51
MTNF NA. 52 “Sindromi dolorose del ginocchio”
Criteri di differenziazione delle indicazioni tra Reumatologia ed Osteopatia
Programmazione ed applicazione pratica del modello terapeutico NA. 52
MTNF NA. 53 “Sindromi dolorose della caviglia e del piede”                        
Criteri di differenziazione delle indicazioni tra Reumatologia ed Osteopatia
Programmazione ed applicazione pratica del modello terapeutico NA. 53

Revisione pratica monitorata, domande, varie ed eventuali.

2 SINDROMI DOLOROSE E DISFUNZIONI DEL BACINO

Prima giornata ore 9-18

Cenni d’anatomia e bio-meccanica del bacino
Bio-dinamica del bacino
Cenni d'anatomo-fisiologia dell’articolazione sacro-iliaca
Ruolo del legamento Assile
Vecchie teorie sulla sacro-iliaca
Nuove teorie sulla sacro-iliaca
Il rapporto ileo/sacrale
Interpretazione dei risultati del test di Downing in base alle nuove teorie
L’unico schema classico della sacro-iliaca
I 3 quadri clinici della sacro-iliaca (Quadri clinici 59/60/61)
Tecniche di Manipolazione dell’articolazione sacro-iliaca

  • DAO-111. Embricatura sacro-iliaca, detta Post
  • DAO-112. Disembricatura sacro-iliaca, detta Ant

Il rapporto Sacro/iliaco
Il funzionamento del Sacro in rapporto alle iliache
I 4 Quadri clinici del Sacro in rapporto alle iliache (Quadri clinici 62/63/64/65)
Le Tecniche di manipolazione del Sacro

  • DAO-115. Torsione dell'Osso sacro, detto Sinistro/Sinistro
  • DAO-116. Torsione dell'Osso sacro, detto Destro/Destro
  • DAO-117. Torsione dell'Osso sacro, detto Sinistro/Destro
  • DAO-118. Torsione dell'Osso sacro, detto Destro/Sinistro
  • DAO-104. Distorsione funzionale dell'osso sacro: Osso sacro depressed
  • DAO-105. Distorsione funzionale dell'osso sacro: Osso sacro Anteriore
  • DAO-106. Distorsione funzionale dell'osso sacro: Osso sacro Posteriore

Seconda giornata ore 9-18

La disfunzione meccanica articolare della sinfisi pubica (Quadro clinico 58)
DAO-110. Torsione della sinfisi pubica
La disfunzione meccanica articolare sacro-coccigea (Quadro clinico 66)
DAO-107. Distorsione funzionale sacro coccigea
Tecniche di manipolazione della Sinfisi pubica e dell’articolazione Sacro-coccigea.
Dolore e disfunzioni sacro-iliache
Studio e applicazione pratica del MTNF NA.46 (Sindrome dolorosa sacro-iliaca)
La lombalgia nel post-partum
Studio e applicazione pratica del MTNF NA. 44 (Problemi funzionali post-partum)
Il dolore coccigeo:
Studio e applicazione pratica MTNF NA. 48 (Coccigodinia)
Dolori e squilibri dell’apparato locomotore:
Studio e applicazione pratica del MTNF NA. 50 (Squilibrio posturale dell’arto inferiore)

Terza giornata ore 9-18

Ripercussioni circolatorie pelviche delle disfunzioni del bacino e delle anche:
Il blocco circolatorio pelvico.
Pubalgia o DAO?
Studio e applicazione pratica del MTNF NA. 47 (Tendiniti inserzionali pubiche o ischiatiche)
La distorsione funzionale di caviglia:
Studio e applicazione pratica del NA. 54 (Distorsione funzione di caviglia)
(studio scientifico)
Revisione pratica monitorata

Varie ed eventuali.

3 SINDROMI DOLOROSE E DISFUNZIONI LOMBARI

Prima giornata ore 9-18

Richiami d'anatomo-fisiologia del rachide lombare
Biodinamica del rachide lombare
Ruolo compensatorio del rachide lombare
Enunciazione dei 6 MTNF LOMBARI

  • 1.NA.30 = S.D.M. + lumbago acuta con distorsione funzionale L3.
  • 2.NA.31 = S.D.M. + tensioni muscolari, rachide lombare.
  • 3.NA.32 = S.D.M. + squilibrio posturale, colonna vertebrale lombare.
  • 4.NA.33 = S.D.M. + lombalgie.
  • 5.NA.34 = S.D.M. + sciatiche, cruralgie
  • 6.NA.35 = S.D.M. + dolore lombare su terreno artrosico.
  • 7.NA.10 = S.D.M. + distorsione funzionale T12-L1
  • 4 schemi classici lombari
  • 18 quadri clinici lombari
  • 24 D.A.O. della colonna lombare

Disfunzioni articolari T12 isolate
I 4 quadri clinici di una perdita di mobilità di T12 su L1

  • Quadro 24 : Disfunzione di genere complesso di tipo F.R.S. di T12 (SC2)
  • Quadro 25 : Disfunzione di genere complesso di tipo E.R.S. di T12 (SC2)
  • Quadro 14 : Disfunzione di genere globale di tipo Distorsione f. di T12 (SC3)
  • Quadro 27 : Disfunzione di genere complesso di tipo N.R.S. di T12 (SC2)

Disfunzioni articolari lombari isolate
I 3 quadri clinici di una perdita di mobilità di L3 su L4

  • Quadro 41 : Disfunzione di genere complesso di tipo E.S.R. di L3 su L4 (SC2)
  • Quadro 42 : Disfunzione di genere complesso di tipo F.R.S. di L3 su L4 (SC2)
  • Quadro 43 : Disfunzione di genere complesso di tipo E.R.S. di L3 su L4 (SC2)

I 2 quadri clinici di una perdita di mobilità di L4 su L5

  • Quadro 49 : Disfunzione di genere complesso di tipo F.R.S. di L4 su L5 (SC2)
  • Quadro 50 : Disfunzione di genere complesso di tipo E.R.S. di L4 su L5 (SC2)

I 2 quadri clinici di una perdita di mobilità di L5 su S1

  • Quadro 51 : Disfunzione di genere complesso di tipo F.R.S. di L5 su S1 (SC2)
  • Quadro 52 : Disfunzione di genere complesso di tipo E.R.S. di L5 su S1 (SC2)

Seconda giornata ore 9-18

Pratica di manipolazioni in posizione seduta

  • Deparassitaggio dei legamenti su T12 e L5
  • DAO-82. N.Ss.Rd. di L3-L4-L5
  • DAO-83. N.Sd.Rd. di L3-L4-L5
  • DAO-80. N.Ss.Rd. di T12-L1-L2
  • DAO-81. N.Sd.Rd. di T12-L1-L2

La lombalgia in presenza di artrosi:
MTNF  NA.35 = (S.D.M. + dolore lombare su terreno artrosico)
Dimostrazione e applicazione pratica delle tecniche di manipolazione D.A.O. di gruppo

  • Deparassitaggio dei legamenti su T12 e L5
  • DAO-60. Flessione di gruppo T12-L1-L2
  • DAO-61. Estensione di gruppo T12-L1-L2
  • DAO-62. Flessione di gruppo L3-L4-L5
  • DAO-63. Estensione di gruppo L3-L4-L5

Terza giornata ore 9-18

La Sindrome del piriforme
MTNF  NA.45 = (S.D.M. + Sindrome del piriforme)
DAO-129. DAO-111. DAO-112. DAO-115. DAO-116.
DAO-117. DAO-118. DAO-64. DAO-65. DAO-66.
DAO-68. DAO-69.

Lombalgia con contratture muscolari
MTNF  NA. 31- (S.D.M + Tensioni muscolari lombari)
DAO-70.DAO-71. DAO-72. DAO-73. DAO-74. DAO-75.
DAO-76. DAO-77. DAO-111. DAO-112. DAO-120.
DAO-121. DAO-122. DAO-123. DAO-124. DAO-125.

La lombalgia acuta
MTNF  NA.30 = (S.D.M. + Lombalgia acuta )
DAO-78. DAO-79. DAO-115. DAO-116.
DAO-117. DAO-118. DAO-80. DAO-81.

Il dolore Femoro-rotuleo nella giovane atleta
La “lettura" della schiena

4 TEMA (TECNICHE ENERGETICO-MECCANICHE ADATTATE) ARTICOLARE: ARTO INFERIORE, BACINO, LOMBARI

Prima giornata ore 9-18

Introduzione alla sistemica energetica
Differenze tra Normalizzazioni energetiche®-Metodo SOLERE® e agopuntura

  • La diagnostica è differente
  • La semiologia considerata è differente
  • La tecnica utilizzata è differente

I Segni di disfunzione energetica (S.D.E.)
Collocazione dei S.D.E. nel sistema dei 3 cerchi
I 4 tempi di investigazione in Normalizzazioni energetiche®

  • I supporti frequenziali
  • Le disfunzioni frequenziali
  • Il periodo di mutazione o di transizione
  • Il terreno del momento di tipo energetico
  • La teoria delle “barriere energetiche” di Roland SOLERE
  • Le barriere dell'energia al livello delle grosse articolazioni degli arti inferiori
  • Cartografie e quadri sinottici
  • Sintomatologia del dolore causato da barriere energetiche
  • Localizzazione dei 12 punti barriera
  • Cartografie e quadri sinottici
  • Apertura delle “barriere energetiche” con l'apparecchio AMPI.sm®

Studio topografico dei “punti barriera” della caviglia
Studio topografico dei “punti barriera” del ginocchio
Studio topografico dei “punti barriera” dell’anca

Seconda giornata ore 9-18

La teoria sulla regolazione delle influenze climatiche al livello corporeo, attraverso i punti «su antichi» della medicina tradizionale cinese.
Regole per l’utilizzo efficace dei punti “su-antichi”
Metodo di calcolo per i punti attivi e localizzazione degli stessi.
Il Trattamento delle sensibilità climatiche:
Metodologia di trattamento per la  regolazione di dolori dovuti ai cambiamenti di tempo

  • Dolore osseo esacerbato o aggravato dall’umidità
  • Dolore osseo esacerbato o aggravato dal freddo
  • Dolore osseo esacerbato o aggravato dalle correnti d’aria

Punti di penetrazione “fong”, punti di rinforzo “hui”,
Punti di comando correlati ai “reumatismi".
Cartografie e quadri sinottici.
Topografia dei 22 differenti punti da utilizzare per la de-sensibilizzazione climatica
Training reperimento punti da utilizzare per la de-sensibilizzazione climatica

Terza giornata ore 9-18

Studio del periodo di manifestazione

  • Il Periodo Mutatorio
  • Il Periodo Transitorio
  • Studio della posologia di trattamento nei 2 casi

Integrazione dei PB e/o de-sensibilizzazione climatica negli MTNF NA®
NA. 32 Squilibrio posturale, schemi di adattamento o di compenso lombare
NA. 33 Lombalgia
NA. 34 Sciatica, cruralgia
NA. 45 Sindrome del Piriforme
NA. 52 Sindromi dolorose del ginocchio
NA. 53 Sindromi dolorose della caviglia e del piede
NA. 54 Distorsione funzionale della caviglia
NA. 35 Lombalgia su terreno artrosico
Nevralgie periferiche nell’anziano (detti “reumatismi”)

Temi particolari

  • L’aumento del perimetro di marcia nell’anziano
  • Varie Pseudo-sindromi periferiche

Revisione pratica monitorata, domande, varie ed eventuali.

SINTESI E VERIFICA DELLE CONOSCENZE

Esami teorico pratici per il passaggio al livello successivo del metodo

Valutazione ECM

Medici
Fisioterapisti
Massofisioterapisti
Osteopati
MCB

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

Autenticati per poter scrivere una recensione. Accedi

Condividi su:


L'organizzazione è lieta di offrire la colazione di lavoro durante i corsi che si svolgeranno presso il Teaching Center di EdiAcademy a Milano

La quota comprende:

• coffee break
• zainetto o cartella porta documenti
• attestato di partecipazione
• crediti ECM
• dispense digitali
• ampio parcheggio
• WiFi

ECM

Provider: edi.artes SRL n.6368
Crediti ECM: 50
Obiettivo formativo: Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

LIBRI CONSIGLIATI - Osteopatia