RIPROGRAMMAZIONE POSTURALE GLOBALE® - Corso di Alta Formazione

2 Ratings 2 Recensioni
1500,00 €
1350,00 €
Risparmia:
150,00 €

entro il 21/07/2023
ALTRI SCONTI E OFFERTE

Quota di iscrizione rateizzabile ­­(€ 500 all’iscrizione)

Responsabile scientifico: Bernard Bricot

MILANO- Viale E. Forlanini, 65

Inizio 21 settembre 2023

2 MODULI - 8 giornate - 56 ORE - gio. - sab. 9-18, dom. 9-13
50 crediti ECM

Destinatari: Medici (pediatria, otorinolaringoiatria, geriatria, fisiatria, MMG, ortopedia), Fisioterapisti, Osteopati, Chiropratici, Odontoiatri, Ortottisti, Massofisioterapisti, Podologi, Tecnici ortopedici, Logopedisti, Psicomotricisti, Laureati in Scienze motorie, Studenti

SCARICA IL PROGRAMMA

RESPONSABILE SCIENTIFICO: Bernard BRICOT
Medico, ideatore del metodo RPG, Marsiglia 

Tutor: Gina Vitale
Dottore in Fisioterapia, Napoli


La Riprogrammazione Posturale Globale® (RPG®) è un metodo che sfrutta le attuali conoscenze in Posturologia per curare e prevenire le patologie muscolo-scheletriche, reumatiche, alcune patologie tipiche della crescita, degli sportivi.
Il programma del corso di Riprogrammazione Posturale Globale® si sviluppa su due livelli intensivi e prevede lezioni teoriche, dimostrazioni e pratica tra i partecipanti durante ogni giornata.
I partecipanti impareranno a valutare le cause delle “patologie posturali” curando il paziente nella sua globalità e riprogrammando i recettori posturali sregolati, applicando il metodo della Riprogrammazione Posturale Globale® ideato dal dott. B. Bricot.
Le lezioni includono l'anatomia e la neurofisiologia del sistema tonico posturale con i suoi recettori, una spiegazione dei principi base utilizzati nell'applicazione di questa tecnica e una rivalutazione eziologica delle comuni patologie dell’apparato locomotore, stomatognatico e neuropsicomotorio. L'accento sarà posto sulla valutazione delle disfunzioni posturali (da una mirata anamnesi, a un'ipotesi, alla verifica e al trattamento) insieme ad una metodologia e strategia per il trattamento.
Alla conclusione del programma il partecipante sosterrà un esame per conseguire la Certificazione in Riprogrammazione Posturale Globale®.

I PRINCIPI BASE DELLA METODICA

  • Lo squilibrio del sistema tonico posturale è alla base di molteplici patologie locomotorie, reumatiche, stomatognatiche e psicomotorie, che risultano essere i sintomi di questo sistema sregolato, e non le cause.
  • La “malattia posturale” va curata sempre, perché non può correggersi spontaneamente, in quanto il sistema tonico posturale si adatta alle entrate periferiche patologiche e trasmette l’asimmetria di tensione muscolare a tutto l’apparato locomotore, mantenendo l’informazione aberrante in un circuito che si autoalimenta e si cristallizza. (Conviene attendere l’instaurarsi della patologia o farne la prevenzione?)
  • Concetto di “doppio pendolo inverso”: il corpo è rappresentato dall’insieme di due principali pendoli inversi, dove vi sono due vincoli: i piedi al suolo (tampone terminale) e l’articolazione atlanto-epistrofea in alto ( B.Bricot 1996). L’equilibrio è dato dalla somma delle oscillazioni delle due componenti ed il piede rappresenta il “codice a barre” della memoria posturale. (Fimiani)
  • Per ottenere risultati duraturi nel trattamento della malattia posturale, bisogna superare l’adattamento fissato del sistema fasciale e dello schema motorio del paziente.

Si rilascia la Certificazione in Riprogrammazione Posturale Globale®
 

Orario giovedì - sabato 9-19 - domenica 9-13

LIVELLO 1

9-12 giugno 2022

DOCENTI

  • Bernard Bricot
  • Antonio Fimiani
  • Lina Azzini

TUTOR per tutto il modulo Gina Vitale

LIVELLO 2

22-25 settembre 2022

DOCENTE

  • Bernard Bricot

TUTOR per tutto il modulo Gina Vitale

Orario giovedì - sabato 9-19 - domenica 9-13

LIVELLO 1

21-24 settembre 2023

DOCENTI

  • Bernard Bricot
  • Antonio Fimiani
  • Lina Azzini

TUTOR per tutto il modulo Gina Vitale

LIVELLO 2

9-12 novembre 2023

DOCENTE

  • Bernard Bricot

TUTOR per tutto il modulo Gina Vitale

Giorno 1

  • Storia della posturologia
  • Interesse della posturologia
  • Statistiche e scopo della posturologia
  • Perchè la Riprogrammazione Posturale Globale (RPG)
    • domanda critica: curare la causa o i sintomi?
  • Presentazione del metodo RPG 
    • come funziona, principi base, cosa tratta, l’importanza dell’anamnesi e dell’esame nelle varie fasi della clinica

IL SISTEMA TONICO POSTURALE (SPT)

  • Presentazione del Sistema Tonico Posturale Neurofisiologia del STP: organizzazione centrale e periferica
  • Le entrate sensoriali, nozione di errore recettoriale, nozione di adattamento, introduzione sui riflessi arcaici
  • Le 3 modalità di decompensazione del STP
  • Scopo della Riprogrammazione posturale globale
  • Le differenti espressioni cliniche della “malattia posturale”

ANALISI POSTURALE NEI 3 PIANI DELLO SPAZIO

  • Postura normale
  • Squilibrio posturale
  • Asimmetria morfostatica = sollecitazioni anormali = dolori e patologie - esempi -

SESSIONE PRATICA
RECETTORE PODALICO

  • Piede e postura: ruolo del piede nella postura e le conseguenze sul sistema
  • Differenti tipi di piede in posturologia
    • normali, causativi, adattativi, misti
  • L’adattamento podalico e le conseguenze
  • Influenza della lateralit  del soggetto correlata al piede
  • Le cause che squilibrano il recettore piede
  • Esame del piede: criteri di normalit , segni clinici, sintomatologia
  • Pubblicazioni di J.P. Roll
  • Test posturali complementari collegati al recettore podalico
  • Tecniche terapeutiche - i vari tipi di solette
  • Trattamento
    • stimolazione del recettore podalico in RPG
    • la soletta RPG: modalità d’utilizzo, particolarità d’uso nei bambini, negli sportivi e nelle gravide, ”svezzamento” dalla soletta
  • I risultati

SESSIONE PRATICA

Giorno 2

RECETTORE OCULARE

  • Occhio e postura: ruolo dell’occhio nella postura e le conseguenze sul sistema
  • La binocularità e i 3 parametri della visione: accomodazione, convergenza tonica, fusione
  • Neurofisiologia del recettore oculare
  • Pubblicazioni di J.P. Roll: l’asse visuo-podalico
  • Squilibri sensoriali (errori di rifrazione, ambliopia, microstrabismo) e squilibri muscolari (insufficienza di convergenza, tropie, forie)
  • L’adattamento oculare e le conseguenze
  • Influenza della lateralit  del soggetto correlata all’occhio
  • Le cause che squilibrano il recettore oculare
  • Esame dell’occhio: criteri di normalit , segni clinici, sintomatologia
  • Test oculari: test di Lang, test di convergenza, test lontano-vicino, occhio dominante, cover test
  • Test complementari: test di rotazione del collo, test di Romberg, test di marcia sul posto
  • Trattamento: collirio, magnetoterapia, rieducazione ortottistica, freccia di Berna, prismi
  • I risultati

SESSIONE PRATICA

  • Gamba corta: genesi, patologie e segni clinici
  • Test clinici per individuarla
  • Correzione e prevenzione della gamba corta
  • Protocollo nell’adulto e nel bambino

SESSIONE PRATICA

Giorno 3

APPARATO STOMATOGNATICO

  • Bocca e postura: ruolo dell’apparato stomatognatico nella postura e conseguenze sul sistema
  • Le principali funzioni (occlusione, ventilazione, deglutizione, fonazione)
  • L’adattamento del recettore stomatognatico e le conseguenze
  • Le cause che squilibrano il recettore stomatognatico
  • Esame della bocca (criteri di normalit , segni clinici, sintomatologia)
  • Le cinque modalità di perturbazione del sistema posturale da parte della bocca (neurofisiologia)
  • Test della bocca (esame clinico a bocca chiusa ed aperta; esame della cinematica mandibolare; ampiezza d’apertura; palpazione dell’ATM; test dei
    temporali)
  • Test posturali complementari (test di rotazione del collo, test di marcia sul posto, test di Heineken)
  • Trattamento (ortodonzia funzionale, terapia miofunzionale, bite)
  • Le indicazioni di intervento sul recettore (le fasi da rispettare nel bambino, nell’adulto e nell’anziano)
  • La prevenzione delle recidive ortodontiche
  • I risultati

SESSIONE PRATICA

Giorno 4

LE FASI DELLA VALUTAZIONE POSTURALE

  • Anamnesi mirata
  • Svolgimento di una valutazione posturale
  • Comunicazione e gestione del paziente
  • Comunicazione con le altre figure sanitarie

SESSIONE PRATICA

 

  • Questionario di verifica
  • Preparare 3 casi clinici per il secondo livello in formato powerpoint.

 

 

Giorno 5

REVISIONE SULLE NOZIONI FONDAMENTALI

  • I 4 tempi di adattamento dei muscoli
  • La stabilometria
  • I 2 tipi di scoliosi idiopatiche
  • Discussione dei casi clinici preparati dai discenti

IL PIEDE NEL DETTAGLIO

  • Le differenti patologie del piede
    • piede valgo (piccolo e grande valgo, piede piatto)
    • piede varo (piccolo e grande varo, piede cavo)
    • piedi doppia componente
    • piedi disarmonici
    • piede compensatore
  • Le correzioni
    • i diversi tipi di stimolazione
    • i criteri di correzione
    • i risultati

SESSIONE PRATICA
L’OCCHIO NEL DETTAGLIO

  • Ulteriori test del recettore oculare
    • test di Maddox, stereogrammi, verifica del centraggio delle lenti
  • Visual training nello sportivo
  • Stimolazione della baby vision nel neonato

SESSIONE PRATICA

Giorno 6

GLI OSTACOLI
COMMESSURA INTER-EMISFERICA

  • Problematiche del corpo calloso collegate agli squilibri posturali
  • Esame, segni clinici, sintomatologia
  • Relazione tra i disturbi del corpo calloso e i disturbi dell’apprendimento, DSA
  • Trattamento

LE CICATRICI PATOLOGICHE

  • Descrizione
  • Le differenti modalità decompensative
    • gli esterocettori, gli squilibri energetici, gli squilibri metabolici
  • La diagnosi
  • Anamnesi e ispezione
  • Test (RAC del polso, test del ghiaccio, laser, stimolazione tattile)
  • Trattamento

SESSIONE PRATICA
BLOCCHI FUORI SISTEMA

prima costa, coccige, perone, pube

  • Introduzione
  • Nosologia
  • Sintomatologia
  • Segni clinici: ispezione, ipomobilit 
  • Le differenti tecniche di correzione (manipolativa, miotensiva, riflessa)

SESSIONE PRATICA

I FOCOLAI DENTARI E I MICROGALVANISMI

  • Introduzione
  • Origini
  • Diagnostica
  • I differenti trattamenti

Giorno 7

RIFLESSI ARCAICI NON INTEGRATI

  • Introduzione
  • Principali riflessi concernenti la postura
  • Ontogenesi: le tappe dello sviluppo nel controllo posturale (0-12 mesi, 12 mesi 3 anni, 3/6 anni, 7,5 anni: la maturità propriocettiva)
  • Riflessi gi  presenti in utero, riflessi alla nascita
  • Dualismo sviluppo nervoso centrale – sviluppo periferico fasciale
  • Ruolo della fascia nell’ontogenesi
  • Riflessi non integrati, iperattivi, assenti
  • Descrizione di ciascun riflesso arcaico (nel neonato e nell’adulto)
  • Come testare ogni singolo riflesso

SESSIONE PRATICA

  • Trattamento: come reintegrare i riflessi arcaici (movimenti ritmici, movimenti specifici, auricoloterapia)
  • La clinica: Correlazione tra i riflessi arcaici e i recettori posturali
  • Implicazione dei riflessi arcaici non integrati nella genesi delle patologie posturali (squilibrio morfostatico, disturbi dell’equilibrio, falsa gamba corta, patologie del piede, patologie degli occhi, scoliosi, patologie neuropsicomotorie del bambino)

SESSIONE PRATICA
BLOCCHI PSICO-EMOZIONALI

  • Introduzione
  • Le ferite dell’infanzia
  • Le radici
  • Le riattivazioni
  • L’approccio terapeutico
  • Fibromialgia, serramento e psicoemozionale

SESSIONE PRATICA

Giorno 8

CORRELAZIONI

  • Tra l’anamnesi e il bilancio posturale
  • Tra l’anamnesi e i vari ingressi recettoriali
  • Tra il bilancio posturale e i vari ingressi recettoriali

SESSIONE PRATICA

Valutazione ECM

Medici
Fisioterapisti
Massofisioterapisti
Osteopati
Chiropratici
Odontoiatri
Ortottisti
Podologi
Tecnici Ortopedici
Logopedisti
TNPEE
Laureati in Scienze Motorie
Studenti dell'ultimo anno del C.d.L.

Recensioni

Giovedì, 03 Marzo 2022

Il corso è ben strutturato e davvero di alta qualità. I docenti sono estremamente formati e competenti. L'unica nota a sfavore è il fatto che il corso sia davvero molto denso di materiale e potrebbero essere utili dei giorni aggiuntivi per comprendere al meglio tutti i concetti e confrontarsi maggiormente sulle parti pratiche e sui casi clinici. Vivamente consigliato ai professionisti del settore.

Christian A.

Giovedì, 03 Marzo 2022

Corso di altissimo livello: fornisce una metodologia di lavoro chiara, efficace e applicabile già dalla fine del primo livello; i docenti sono preparatissimi e disponibili a fornire chiarimenti.

Claudia L.

Autenticati per poter scrivere una recensione. Accedi

Condividi su:


L'organizzazione è lieta di offrire la colazione di lavoro durante i corsi che si svolgeranno presso il Teaching Center di EdiAcademy a Milano

La quota comprende:

• coffee break
• zainetto o cartella porta documenti
• attestato di partecipazione
• crediti ECM
• dispense digitali
• ampio parcheggio
• WiFi

ECM

Provider: edi.artes SRL n.6368
Crediti ECM: 50
Obiettivo formativo: Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

LIBRI CONSIGLIATI - Postura