La prescrizione dell’esercizio fisico e dell’attività fisica adattata  agli adulti e agli anziani è uno strumento di prevenzione e di terapia

Definizione

Per prima cosa, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) costituisce attività fisica (o motoria) qualsiasi movimento corporeo prodotto dai muscoli scheletrici che richieda un dispendio energetico.

Ma per ottenere benefici di salute, gli adulti (18-64 anni) devono praticare – per 150 min alla settimana – attività fisiche aerobiche a intensità moderata, oppure 75 minuti a elevata intensità.

L’esercizio fisico in particolare è un sottoinsieme dell’attività fisica, nel quale gli esercizi sono ben definiti per quantità, durata, intensità e frequenza di ripetizione.

Insomma, si tratta di un tipo di attività strutturata per ottenere specifici obiettivi a scopo di salute, di forma fisica o di fitness nelle più varie espressioni. 

Esercizio-terapia

Nel campo delle patologie croniche non trasmissibili, vera emergenza sanitaria dei Paesi più sviluppati, l’esercizio fisico si è dimostrato talmente efficace da potersi parlare di esercizio terapia.

Una vera e propria cura basata sullo sforzo fisico o se si preferisce una “pillola” di movimento.

Promozione

La promozione dell'esercizio motorio e la prescrizione dell’attività fisica adattata agiscono su livelli diversi sia come popolazione bersaglio sia come modalità operative.

L'attività fisica adattata si rivolge in particolare alle persone adulte o della terza età con problemi motori o di lombalgia.

Essa si applica al fine di favorire la flessibilità articolare, di migliorare la postura e la propriocezione, di stimolarle a camminare e, in generale, ad aumentare la quantità di movimento. 

 Leggi l'articolo cliccando QUI


Proposta MASTER EdiAcademy

ATTIVITÀ FISICA ADATTATA